Il Frutto della Tarda Estate

Alla fine dell’estate, in un frutteto nel Nord-Ovest della Tunisia un gruppo di ragazze e donne lavora per raccogliere i fichi. Sotto lo sguardo di lavoratori e uomini più anziani, le ragazze flirtano, si prendono in giro, discutono di uomini, e litigano.
Durante la giornata, il frutteto diventa teatro di emozioni, un luogo dove transitano i sogni e le speranze di una generazione moderna più libera, accanto ad una più ancorata alle tradizioni.

Note di regia

“Penso che l’intero film riguardi la raccolta e il cogliere qualcosa di così profondamente genuino: queste storie, questi percorsi di vita, questi luoghi specifici, così come li ho incontrati io mentre visitavo diversi frutteti di fichi.
Alcuni dei personaggi si sono presentati mentre stavamo provando. Il ragazzo che interpreta Abdou (Abdelhak Mrabti), ad esempio, è stato l’ultimo a unirsi al cast. E raccoglievo momenti di emozione con tocchi leggeri, apportando continuamente modifiche alle scene, alle parole o alle intenzioni. Era un set molto vivo, organico, che cambiava continuamente e mentre giravamo, e così mi confrontavo con i miei co-sceneggiatori, Ghalya Lacroix e Peggy Hamann e, ovviamente,”

“Non ho mai dato loro dialoghi scritti. A loro sono state semplicemente fornite le traiettorie dei loro personaggi e le varie relazioni che hanno avuto tra loro durante il
giorno, così come ciò che era previsto per ogni scena e come era strutturata. Poi hanno improvvisato con tutto questo e ho riscritto di conseguenza. Hanno usato le loro stesse parole, il loro modo di parlare, parlando con l’accento che conosco così bene, perché è così che parla mio padre. A volte sceglievano un’interpretazione che
facesse un po’ colpo e poi cercavo di attenuarla. Ho cercato di capire le loro reazioni ai miei suggerimenti.
Ad esempio, volevo cambiare il nome di Abdou, ma ho capito che non avrebbe funzionato. Al contrario, alcune delle ragazze volevano cambiare i loro nomi, perché
sentivano davvero di voler recitare un ruolo. Ho seguito quello che ognuno voleva in base a quello che era in grado di dare e mostrare. L’idea dei dieci personaggi nasce dalla mia predilezione per i film corali, che trovo siano un riflesso della vita. Ci sono sempre diversi punti di vista, soprattutto sul posto di lavoro. E mi piace mostrare come ogni persona sia legata a tutte le altre.”

Gillies MacKinnon propone un’opera toccante, intrisa di poesia, romanticismo e tenerezza, sorretta da un’interpretazione magistrale di Timothy Spall.

taxidrivers.it

Un racconto toccante, capace di scaldare, accarezzare e al contempo trafiggere come una lama affilata il cuore dello spettatore

Cinematographe.it

Disponibilità

23 Marzo 2023

Nazionalità

Tunisia/Francia/Germania/Svizzera/Qatar

Durata

90'

Regia

Erige Sehiri

Sceneggiatura

Erige Sehiri, Ghalya Lacroix, Peggy Hamann

Fotografia

Frida Marzouk

Produzione

Erige Sehiri (Henia Production), Didar Domehri (Maneki Films) Coprodotto da: Palmyre Badinier, Nicolas Wadimoff, Philippe Coeytaux (Akka Films), Roshi Behesht Nedjad (In Good Company)

Montaggio

Ghalya Lacroix , Hafedh Laaridhi, Malek Kamounn

Trent Film è una casa di distribuzione indipendente, nata per promuovere e diffondere film di qualità.

fb. ig. yt. vm.